fbpx
Image Alt

OTORINOLARINGOIATRIA

L’Otorinolaringoiatria  si occupa della diagnosi e della terapia delle patologie delle cavità nasali, seni paranasali, cavo orale, rino-oro-ipofaringe, laringe, del collo (tiroide, paratiroidi, ghiandole salivari) e dell’orecchio (apparato uditivo e vestibolare), tra cui: otiti, acufeni, sordità, polipi nasali, riniti allergiche e vasomotorie, russamento e apnee notturne, disfonie funzionali, polipi e noduli alle corde vocali, tonsilliti, laringiti, faringiti, sinusiti, labirintiti e vertigini posizionali, stomatoglossiti, calcolosi salivari, malattie della tiroide e dei linfonodi del collo.

Presso White Clinic si può eseguire:

  • Visita otorinolaringoiatrica
  • Esame audiometrico
  • Esame otovestibolare
QUANDO È NECESSARIO RIVOLGERSI AD UN OTORINOLARINGOIATRA?
  • Acufeni ricorrenti, ronzii alle orecchie, ipoacusia (abbassamento dell’udito) o sensazione di avere una o entrambe le orecchie tappate.
  • Russamento e apnee notturne
  • Tonsilliti ricorrenti
  • Senso di sbandamento, disorientamento, vertigini e capogiri ricorrenti.
  • Senso di corpo estraneo alla gola, disfagia, dolore e infiammazione alla gola che non passa.
  • Naso chiuso, congestione nasale cronica, dolore al naso, difficoltà nella respirazione.
  • Gonfiore delle parotidi non giustificata da malattie.
  • Dolori, nevralgie ai nervi facciali.
In generale, tutte le anomalie, le disfunzioni, i fastidi che interessano il distretto testa-collo, se protratti nel tempo, giustificano senza dubbio un controllo approfondito.
COME SI SVOLGE LA VISITA?
Dopo un’accurata anamnesi sullo stato di salute del paziente e sui motivi che lo hanno spinto a rivolgersi allo specialista, si passa direttamente all’esame obiettivo, che avviene con:
  • Palpazione del collo per escludere o scoprire la presenza di tumefazioni da indagare.
  • Analisi della gola, o meglio, ispezione del cavo orale e della gola fino alla trachea con l’utilizzo di uno specchietto
  • Otoscopia, ispezione dell’orecchio esterno e del timpano, con l’ausilio di un otoscopio, uno strumento ottico che rileva anomalie del condotto uditivo. Se necessario lo specialista può effettuare un lavaggio auricolare per rimuovere un tappo di cerume (spesso causa “benigna” di ipoacusia o acufene).
IN COSA CONSISTE L'ESAME AUDIOMETRICO?

L’esame audiometrico è necessario per evidenziare perdite nella capacità uditiva. Questo test, che dura pochi minuti, è di tipo “tonale”, serve cioè per valutare la capacità del paziente di udire tutto lo spettro tonale dai suoni più alti a quelli più gravi.

PREZZI

Visita otorinolaringoiatrica | 100€

Esame audiometrico | 30€

Prenota su Dottori.it
Otorinolaringoiatria
Call Now Button